Tel: (+39) 0438 24837
Seguici:
FAQ

  • Sei qui:  
  • Home
  • FAQ
E’ possibile riparare un radiatore per auto?

Dipende dal tipo di rottura. Se la perdita è dovuta a una piccola cricca sul tubo della massa radiante si può provare a saldarla o a chiudere il tubo mentre se le perdita è localizzata tra l’accoppiamento della vaschetta di plastica con il collettore potrebbe essere un problema di guarnizione secca o addirittura tagliata. In questo caso si può provvedere alla sostituzione della sola guarnizione. In linea di massima si ripara il radiatore solo quando la rottura è minima. Un radiatore che non raffredda correttamente il motore può danneggiarlo seriamente con costi di riparazione molto più elevati rispetto all’acquisto di un radiatore nuovo.

E’ possibile sostituire la massa radiante di un radiatore per auto?

Questa soluzione era utilizzata anni fa quando nel mercato aftermarket si potevano trovare le masse radianti per auto. Oggi i produttori di masse radianti per l’aftermarket hanno cessato la loro produzione mentre continuano la produzione di masse radianti per camion, autobus e automezzi professionali.

E’ possibile riparare un radiatore per camion?

Sì è possibile riparare un radiatore per camion. Se è un tubo ad aver una piccola cricca si può intervenire chiudendolo su ambo i lati dei collettori. In questo caso la resa termica si riduce lievemente ma senza conseguenze per il raffreddamento del motore. Se la rottura è più seria e coinvolge un’area importante della massa radiante allora si può intervenire con la sostituzione della massa radiante e in questo caso vengono utilizzate le vaschette originali con sostituzione delle guarnizioni per avere un risultato ottimale sulla tenuta. Quando invece è la vaschetta a perdere a causa di una cricca sulla plastica, si procede con la sola sostituzione della vaschetta sostituendo anche in questo caso la relativa guarnizione.

E’ possibile riparare un intercooler per camion?

Dipende dal tipo di rottura. Se la perdita proviene da un tubo e questa è molto piccola si può privare a chiuderlo con un punto di saldatura. Se la cricca è molto lunga la riparazione è quasi impossibile considerando che lo spessore del tubo è di 0.3-0.4 mm. Una soluzione che dà la massima garanzia invece è la sostituzione della massa radiante e in questo caso vengono tagliate le vasche di alluminio dell’intercooler originale e saldate sulla massa intercooler nuova.

E’ possibile riparare un intercooler per auto?

Dipende dal tipo di rottura. Se la perdita proviene da un tubo e questa è molto piccola si può provare a chiuderla con un punto di saldatura. La sostituzione della massa intercooler per le auto non è possibile in quanto i mercato aftermarket non le mette a disposizione. Quasi sempre si opziona la sostituzione dell’intercooler con uno nuovo.

E’ possibile riparare un condensatore?

Solo se si tratta di una micro perdita localizzata. Gli spessori dei tubi del condensatore sono tra 0.3-0.5 mm e la pressione di esercizio è attorno ai 18 bar. Riparare con un punto di saldatura o l’utilizzo di speciali polimeri non garantiscono la tenuta. Quasi sempre si scegli di sostituire il condensatore con uno nuovo.

E’ possibile riparare un riscaldatore?

Tecnicamente si può riparare ma considerando le ridotte dimensione di questo radiatore la scelta più economica è quella dell’acquisto del riscaldatore nuovo.

Si è rotta la vaschetta del radiatore del camion. E’ possibile sostituirla invece di acquistarlo nuovo?

Certo che sì. Molti radiatoristi hanno una ampia gamma di vaschette di plastica che possono essere sostituite con quella rotta. Durante la fase di sostituzione viene rimpiazzata anche la vecchia guarnizione con una di nuova per garantire la tenuta del radiatore. Ci sono anche radiatori in rame con vaschette in ottone. Anche in questo caso se la perdita è localizzata sulla vasca si può sostituire o chiudere la cricca attraverso la saldatura.

E’ possibile che il radiatore perda perché la guarnizione delle vaschetta si è rotta o seccata?

Si è possibile. Dilatazioni termiche, durata e tipologia del materiale costruttivo della guarnizione possono portarla alla rottura. Le guarnizioni in SILICONE hanno rese maggiori rispetto ai materiali più economici quali NBR ed EDPDM.

Sostituire la massa radiante offre le stesse garanzie rispetto all’acquisto del radiatore nuovo?

Si. Quando si sostituisce la massa radiante si ha come risultato un radiatore nuovo come uscito appena dalla fabbrica con le stesse garanzie di prestazione e di durata.

Si possono pulire internamente gli intercooler?

Sì si può pulire internamente l’intercooler. Devono essere rimosse le vasche per poi procedere al lavaggio interno con detergenti specifici. A volte può succedere che la turbina si rompa e piccoli componenti solidi entrino all’interno dei tubi della massa intercooler incastrandosi nei turbolatori. La pulizia in questo caso non garantisce la completa rimozione di questi piccole parti e si corre il rischio che una volta installato l’intercooler queste rientrino in giro nel circuito dell’aria danneggiando di conseguenza la turbina o il circuito stesso.

Non riesco a trovare il radiatore originale né della concorrenza. E’ possibile ricostruirlo?

Dipende da caso a caso. Se si possono riutilizzare le vaschette originali è possibile far costruire la massa radiante su misura. Se le vasche in plastica sono anch’esse rotte si può verificare la possibilità di ricostruire il radiatore completamente in alluminio o rame e ottone. Radiatoristi esperti possono risolvere questi tipi di problemi.

Che garanzia ha un radiatore a cui viene sostituita solo la massa?

La garanzia di prestazioni e di durata sono equivalenti a un radiatore appena uscito dalla fabbrica.

Dove trovo i codici originali del radiatore della mia auto?

Spesso recuperare i codici che identificano univocamente il radiatore non è semplice. Di solito l’etichetta che originariamente era stata attaccate sulle vaschette o sui fianchi del radiatore è illeggibile oppure non è più presente. In questo caso si può risalire al codice del radiatore attraverso altre informazioni quali: Marca del veicolo, modello e anno Numero telaio del veicolo Numero della targa dell’auto Capita che lo specialista, il radiatorista per l’appunto, possa risalire al codice attraverso una foto del radiatore. Poi attraverso l’accesso diretto alle banche dati dei produttori dei radiatori originali oppure alle banche dati dei produttori aftermarket si risale quasi sempre al codice originale del prodotto. A causa dei numerosissimi modelli e versioni di radiatori anche il meccanico dell’officina di autoriparazione o lo stesso ricambista si affidano all’esperienza del radiatorista per reperire il modello esatto del radiatore.

Non riesco a trovare il radiatore in rame del mio vecchio trattore. Cosa posso fare?

La soluzione a questo problema è abbastanza semplice perché la maggior parte dei radiatoristi possono reperire la massa in rame oppure anche in alluminio.

Esiste una soluzione che ripari dallo sporco il radiatore?

Una soluzione definitiva non esiste. Esistono però delle soluzioni che possono limitare l’intasamento e che dipendono da caso a caso. A titolo d’esempio è possibile ridurre lo sporco sulla massa utilizzando un passo e profilo aletta maggiorato, oppure installare una protezione frontale (ad esempio una rete a maglie fitte) al sistema termico che possa intercettare foglie, polline e altro sporco.

Ho un’auto da corsa e vorrei maggiorare la capacità di raffreddamento dell’intercooler? Come posso fare?

La soluzione è abbastanza semplice e basta farsi costruire un intercooler su misura dal radiatorista di fiducia. Questo ovviamente se c’è il sufficiente spazio all’interno del vano motore.

Ho fatto riparare il condensatore dell’aria condizionata ma non ho freddo nell’abitacolo. Cosa puo’ essere?

La riparazione del condensatore è un’operazione molto delicata in quanto gli spessori dei tubi e dei drier (le vaschette dei condensatori) hanno spessori molto fini dell’ordine di 0.3-0.5 mm. Inoltre la pressione di esercizio del condensatore si aggira sui 18 bar e quindi la stesse riparazione e soggetta ad elevata pressione con alta probabilità di rompersi nuovamente. Nella maggior parte dei casi si sceglie la sostituzione del condensatore che può essere acquistato anche a prezzi molto convenienti se si opta per prodotti equivalenti non originali.

La qualità dei vostri radiatori è equivalente a quella dei radiatori originali?

Quando assieme al cliente si sceglie di risolvere il problema con la sostituzione della massa oppure nella ricostruzione del radiatore completo, la garanzia è uguale al prodotto nuovo e quindi di 12 mesi dalla consegna.

Posso aumentare lo scambio termico del radiatore aumentando lo spessore della massa radiante?

E’ una prassi molto usata sia per i radiatori per camion che per uso industriale.

Ho un radiatore unico che riscalda in un modulo l’olio e in quell’altro l’aria. Purtroppo ho una perdita sulla parte olio. E’ possibile riparare solo quella parte?

La riparazione deve essere sempre valutata in base all’entità e alla posizione della rottura. Nel caso non sia possibile riparare la perdita e sempre possibile sostituire solo la massa radiante. In questo se per modalità costruttive originali la massa è formata da un unico pezzo l’unica possibilità è quella di sostituire tutta la massa anche se la parte aria (ad esempio) non ha perdite. Capita invece che per alcuni radiatori la massa aria sia separata costruttivamente da quella olio e in questo caso è possibile sostituire la singola massa con la perdita.

Dal 1949 Cristofoli S.r.l. ripara, rigenera, produce e vende radiatori, intercooler e olicooler per auto, camion, autobus, vaicoli commerciali e per l'industria (compressori, gruppi elettrogeni, ...), originali, aftermarket e di nostra produzione. Esperienza, competenza e passione sono i valori che ci guidano quotidianamente per aiutare i nostri Clienti a trovare la migliore soluzione nella riparazione dei sistemi termici e scambiatori di calore.

Contatti
  • Indirizzo: Via Treviso, 26
    31020 San Vendemiano (TV) Italy
  • Telefono: (+39) 0438 24837
  • Email: info@cristofoli.it
SCRIVICI
Inserisci il tuo nome
Inseirisci la tua email
Inserisci il tuo messaggio